Lancia Beta Montecarlo Turbo

Lancia Beta Montecarlo Turbo

Vinse. E vinse molto la Lancia Beta Montecarlo Turbo.
Vinse grazie alle sue qualità. Vinse grazie alla sua squadra di piloti e tecnici.
Vinse anche grazie al regolamento che, sfruttato in base alle classi di cilindrata, permise tutte le vittorie possibili.

Succedette alla Stratos Gruppo 5 e fu la più vittoriosa di sempre fra le Lancia da pista.
Sviluppata a partire dalla Montecarlo stradale, di cui conservava la parte centrale, montava un "piccolo" quattro cilindri di 1,4 litri (passato poi a 1,8) turbocompresso. Partì da 400 cavalli per arrivare a 490.

Richiedeva un pilotaggio molto preciso, sia per prevenirne le reazioni sia per sfruttare la pesante sovralimentazione del suo motore.
Tenuta e deportanza superlative le consentivano una velocità in curva di gran lunga maggiore rispetto alle rivali.

In una prova con rilevamenti registrò un'accelerazione da 0 a 100 Km/h in 3,5 secondi.

Competenze

Postato il

agosto 30, 2017

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.